Cerca
  • Redazione

Il CCC sotto i riflettori del Teatro di San Saba


Dopo mesi di duro lavoro, impegno e dedizione, gli allievi del laboratorio teatrale del Chris

Cappell hanno portato in scena "Dal paradosso all'assurdo", un'opera diretta da Michael Fantauzzi con la scenografia di Alberto Perfetti. I ragazzi, calcando le scene del Teatro Anfitrione di Roma, hanno sapientemente tratteggiato i caratteri della produzione pirandelliana e della drammaturgia di Beckett, dando vita ad una rappresentazione del tutto fuori dall’ordinario, ma dall’incredibile forza espressiva. La scelta artistica del regista di rifarsi proprio al teatro dell'assurdo, ci racconta Marica Campus, una delle attrici, potrebbe sembrare azzardata per la complessità d’interpretazione degli stessi testi e frammenti degli autori ma, in un mondo di fatto di “cose leggere” è necessario dare profondità e carattere all’arte rendendola una sfida oltre che un “semplice” piacere: “Questa corrente desiderava

proprio offrire allo spettatore l’occasione di trovare il coraggio di trarre da sé le proprie conclusioni”.

I dialoghi serrati e l’apparente mancanza di logicità nei rapporti costruiti fra i personaggi insomma non sarebbero che l’anticamera di una profonda riflessione identitaria che il pubblico è chiamato e guidato a intraprendere. “Questo genere estremamente contemporaneo nasce a seguito dei due conflitti mondiali” continua la ragazza “ed aveva l’intento di costituire un momento di meditazione e ripresa di quei valori che la società sembrava aver perso del tutto, arrivando persino a disumanizzarsi”. L’attualità di questo concetto è piuttosto evidente, ma ancor più d’impatto è stata la bravura dei 13 studenti che, durante questo percorso di crescita personale, sono riusciti a stabilire un rapporto d'interconnessione. “Ho avvertito la forza del legame che, col tempo, si è creato fra noi e ritengo che sia questo l’aspetto chiave della riuscita dello spettacolo perché il teatro stesso non è qualcosa di statico. E’ più simile a un orologio, la cui dinamicità è data proprio dalla presenza di ogni singolo ingranaggio. Ogni persona diventa indispensabile e la mancanza anche solo di un elemento compromette il buon funzionamento dell’intero meccanismo” afferma Elettra Corona “Per quanto mi riguarda poi ho avuto l’occasione di cimentarmi in un'impresa del tutto nuova, capendo quanto sia importante conoscersi per trovare dentro di sé quel personaggio prima di poterlo interpretare veramente”.


Tutti gli attori: Andrea Alessandrini, Giulia Bellanti, Marica Campus, Chiara Cardone, Elettra Corona, Jennifer De Lisi, Eleonora Franco, Giulio Edoardo Garofolo, Alice Ippoliti, Giulia Longhi,Antonio Rotunno, Francesco Squitieri, Luca Zappelli

0 visualizzazioni

Viale Antium, 5 00042 Anzio, RM

  • Black Icon Instagram
  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon YouTube

©2019 di CHRIS CAPPELL COLLEGE WEB RADIO. Creato con Wix.com